Blog

Riequilibratore Posturale Wu Wei

Una soluzione semplice ma straordinariamente efficace. A cura del Prof. Adolfo Panfili, ortopedico.

Dopo una lunga giornata , è naturale tornare a casa e sentire la schiena stanca magari proprio perché, a causa del nostro lavoro sedentario, siamo rimasti seduti tutto il giorno alla scrivania o in auto. 

Sembrerebbe altrettanto naturale adagiarsi quindi comodamente sul proprio divano di casa e magari affondarvi la schiena quasi sdraiandosi per recuperare le forze. 

Purtroppo la maggior parte dei fisiatri, salutisti e medici sportivi non sarebbero d’accordo! 

Una buona regola per non andare incontro al mal di schiena è proprio quella di evitare di sprofondare sul divano o, più in generale, su di una seduta morbida che favorisce l’incurvarsi della schiena, aggravando in modo significativo il carico sulla stessa e determinando una chiusura nell’area del diaframma.

Indice

Troppe ore seduti spesso in modo non corretto.

Ai giorni nostri, per mille motivi, gran parte delle persone trascorrono un’enorme quantità di tempo stando seduti, come ad esempio i ragazzi, che passano molte ore innanzi al telefonino, al computer oppure – ahime più raramente – sui libri a studiare o gli anziani, che spesso trascorrono la maggior parte della giornata seduti a casa o ancora le persone che viaggiano molto in macchina o quelle che lavorano in ufficio.

Per meglio comprendere cosa succede alla nostra schiena quando stiamo seduti, nell’immagine qui sotto è riportata la percentuale di carico che deve sopportare il disco intervertebrale della bassa schiena (zona lombare) a seconda delle varie posizioni assunte dal nostro corpo.

Come si può notare, anche solo stando semplicemente seduti e con la schiena ben dritta, il carico aumenta già di un 40% rispetto alla posizione eretta, ma basta una lieve inclinazione in avanti per aumentare il carico sino all’85%, mentre si arriva sino ad un preoccupante e pericoloso 275% di carico in più quando ci sediamo malamente.

postura

La cifotizzazione da divano

Il motivo principale per cui il carico sulla colonna lombare aumenta è dovuto a quella che in gergo tecnico si chiama cifotizzazione della schiena. In poche parole la nostra colonna vertebrale, invece di avere la naturale curva a forma di S, diventa un’unica curva fatta a C.
 
La cifotizzazione della schiena è uno dei principali fattori che causa la comparsa di ernie e protrusioni, provocando dolori anche severi.
 
Quando iniziamo a sentire qualche doloretto alla schiena normalmente il nostro primo pensiero non è mai di dare la colpa al modo in cui siamo stati seduti.
 
Quando ci viene il cosiddetto colpo della strega, facendo anche un gesto banale come quello di piegarci per allacciarci le scarpe, pensiamo che sia stato quello specifico movimento la causa di tutto.
 
In realtà quella è stata la proverbiale goccia che ha fatto traboccare un vaso spesso riempito con posture scorrette proprio stando seduti. 
 
Certamente anche se siamo stati “progettati” da madre natura più per la posizione eretta che per quella seduta, non possiamo passare la nostra vita in piedi! È importante quindi trovare delle strategie efficaci per migliorare proprio la nostra postura da seduti.

La Tavoletta Wu Wei per stare seduti correttamente

Una possibilità estremamente semplice ma straordinariamente efficace è usare la tavoletta posturale WU WEI che ci aiuta a mantenere la colonna eretta da seduti riducendo moltissimo il fenomeno di “cifotizzazione” tipico della seduta morbida.
 
 
La tavoletta WU WEI, o riequilibratore posturale, aiuta a risolvere il problema all’origine, ovvero permette di mantenere una giusta posizione del bacino che è una centrale energetica importantissima, densa di punti di agopuntura, dove confluiscono il Vaso Governatore e il Vaso Concezione che sono due elementi energetici fondamentali.
 
La corretta posizione del bacino prima di tutto permette di allineare tutta la colonna vertebrale ma consente anche un corretto allineamento del perineo, ovvero l’insieme dei tessuti molli, muscoli e fibre, che svolgono importanti funzioni di sostegno agli organi interni (vescica, utero e retto), contribuiscono alla continenza urinaria e fecale e assumono un ruolo rilevante nella vita sessuale.
 
Il modo corretto per ottenere una vera seduta rigenerante, a casa o al lavoro, che possa donare un riequilibrio energetico e un giusto rilassamento diaframmatico è quindi quello di mettersi seduti sul “duro”.
 
Certamente all’inizio usare la tavoletta può dare la percezione di un leggero fastidio ma dopo brevissimo tempo passa e poi, percepiti i benefici, non se ne può fare a meno.

Un interessante studio sulla Tavoletta Posturale Wu Wei.

La tavoletta posturale Wu Wei è stata studiata dall’Università di Bruxelles che ha testato la sua efficacia sui taxisti. Nello studio che il Prof. Armando Masucci ha condotto appunto su un gruppo di autisti di Taxi, ha riscontrato che l’uso dalla tavoletta posturale Wu Wei aiuta la colonna vertebrale ad assumere una posizione corretta migliorando la circolazione sanguigna nell’area lombo sacrale. 
 
Il professore ha dichiarato che questo dispositivo, se adeguatamente utilizzato, alleggerisce il peso che grava sul rachide vertebrale e contribuisce al progresso della resistenza muscolare. Si è infine clinicamente rilevata una diminuzione della sensazione algica. 
 
Lo studio effettuato ha evidenziato anche un miglioramento della sintomatologia della patologia alla prostata e ai reni. 

Wu Wie: Agire senza agire

Il grande Filosofo e scrittore cinese Lao-tzù amava dire “wei wu wei” che letteralmente significa “agire senza agire”. 
 
Per questo motivo la Tavoletta posturale è stata chiamata WU WEI, perché agisce sulla postura senza dover mettere in gioco nessuna particolare attenzione sui muscoli o sul corpo. 

Di più…

    Carrello