Agopuntura

Conosciamo meglio il maestro Sun Jun Qing

maestro-sun-jun-qing

Nato a Shanghai nel 1961 il Maestro Sun Junquing è successore diretto della XIX generazione della scuola Wudang Longmen, e della XXV generazione del Tao Qi Gong, fondata da Lao-tzù padre del Taoismo. 

Suo padre, il Maestro Sun Haiyun, è stato il suo primo insegnante e lo ha iniziato personalmente all’arte della Medicina Tradizionale Cinese trasmettendogli le antiche tecniche del Qi Gong, del massaggio Tuina e della pratica dell’agopuntura.

Il Maestro Sun Jun Qing parla correntemente il cinese, il giapponese, lo spagnolo e discretamente bene l’italiano.

Ripercorrendo la storia professionale del Maestro Sun va ricordato che nell’89 ottiene il titolo di Maestro di Medicina Tradizionale Cinese e di Wudang Qi Gong e inizia a lavorare nella Clinica Wudang Qi Gong di Shanghai come agopuntore e Maestro di Wudang Qi Gong. Nel ‘91 ottiene il titolo di Supervisore del Wudang Qi Gong per mantenere la salute, curarsi, curare.

Nell’aprile del 1993 viene designato Vice Direttore del Dipartimento di Ricerca del Wudang Qi Gong e a luglio dello stesso anno viene nominato successore diretto della XIX generazione della Scuola Wudang Longmen.

Nel ‘97 istituisce la sede giapponese del Dipartimento di Ricerca del Wudang Qi Gong e ne diventa direttore.

Nel 1998 è stato insignito del titolo: “Uno dei 100 migliori medici della Cina contemporanea” dall’Associazione Professionale della Medicina Cinese Contemporanea, in particolare per i suoi successi nella cura della depressione e della schizofrenia.

L’anno successivo la Giuria Professionale della Medicina Cinese Contemporanea della Repubblica Popolare Cinese gli conferisce il Primo Premio per le sue dissertazioni: “Sulla terapia della depressione e della schizofrenia attraverso il Qi Gong. Studio di 15 casi clinici”.

Questa opera viene pubblicata nell’Antologia delle Dissertazioni eccellenti della Medicina Cinese Contemporanea.

Nel ‘99 gli viene conferito un riconoscimento ufficiale dal governo statunitense ed il suo nome appare nel libro China Contemporary Outstanding Persons. Diviene Membro della U.S.A. Chinese Medical Association degli Stati Uniti.

A Milano, presso l’Istituto dei Tumori, in collaborazione con A.I.A.O Associazione Infermieri di Assistenza Oncologica, è stata condotta una sperimentazione sugli effetti del suo Qi-Gong su malati terminali, i risultati di tali sperimentazioni sono stati oggetto di una interessante studio.

Dopo aver vissuto per 20 anni in Giappone e alcuni mesi in Brasile e Stati Uniti, vive ora in Spagna.

Opera prevalentemente in Italia, nella Repubblica di San Marino e in Spagna dove tiene sistematicamente corsi di Quan Cheng e di massaggio Tuina aperti al pubblico. In Spagna tiene anche corsi di Agopuntura.

Conosciamo meglio Hu Huilong

hu-huilong

Hu Huilong è un dottore in Medicina Tradizionale Cinese (M.T.C.) certificato presso la W.F.C.M.S., World Federation of Chinese Medicine Societies, prestigiosa organizzazione che tutela la figura professionale del dottore in M.T.C. Il Programma W.F.C.M.S. è supportato e riconosciuto da noti enti quali OMS, UNESCO e ISO/TC249.

Nato a Zhejiang in Cina in una famiglia che porta avanti la cultura della Medicina Tradizionale Cinese in tutte le sue pratiche come il Qi Gong, l’Agopuntura e il Tuina.

Spinto dalla voglia di aiutare gli altri e di portare avanti la sua cultura famigliare, si iscrive all’Università di Medicina Cinese Naturale per approfondirne tutte le sue pratiche. Prosegue il suo percorso formativo andando a lavorare in un ospedale Cinese dove ha la possibilità di trattare numerosi pazienti con diverse patologie attraverso l’agopuntura e le tecniche manuali di Medicina Cinese.

Venuto in Italia apre un centro di erboristeria con prodotti derivanti dall’antica cultura cinese. Di seguito si specializza in cranio puntura – metodo di agopuntura riconosciuto dall’OMS scoperto oltre 50 anni fa, utile per il trattamento di patologie soprattutto neurologiche – direttamente con il fondatore neurochirurgo e professore cinese Jiao Shunfa.

Oggi oltre a far parte della World Federation of Chinese Medicine Societies, è anche membro dell’Associazione Nazionale Italiana di Medicina Tradizionale Cinese con le quali partecipa a Master e Seminari di aggiornamento e specialistici.

Maestro Sun, sappiamo che lei pratica agopuntura da oltre 30 anni e da 19 generazioni, può spiegarci in parole semplici come funziona l’agopuntura e perché risulta efficace?

“Il principio fondamentale su cui si basa la Medicina Tradizionale Cinese consiste nel riconoscere l’esistenza di un’energia presente nell’universo e negli esseri viventi detta Qi.

Il libero fluire armonico di detta energia mantiene la salute e la vita.

Le malattie derivano dalle alterazioni di questo corretto fluire. 

La cura avviene quindi ristabilendo il corretto flusso dell’energia vitale nel paziente attraverso la stimolazione di punti specifici sul corpo con lo scopo specifico di fornire all’organismo “informazioni energetiche” che lo stesso organismo utilizzerà per ristabilire l’equilibrio e quindi la salute.

Come si esegue l’agopuntura?

“La seduta inizia con un breve colloquio e un esame obiettivo con palpazione, volti a chiarire i disturbi e la loro causa energetica. In base a tali informazioni si potrà talvolta anche consigliare al paziente delle norme di comportamento da seguire nella vita quotidiana, riguardanti l’alimentazione, il riposo, l’attività fisica e lavorativa.

Gli aghi in genere vengono mantenuti in sede per circa 40 minuti e quindi rimossi.

L’agopuntura si effettua con sottilissimi e flessibili aghi sterili che vengono applicati in specifici punti in base al disturbo lamentato dal paziente e alla diagnosi energetica fatta”.

È doloroso fare agopuntura?

“Gli aghi non causano dolore ma talvolta solamente un fastidio modestissimo”.

Quante sessioni di agopuntura sono necessarie?

“A seconda dei singoli casi potrà essere necessaria una o più sessioni di agopuntura.

Il beneficio ottenuto può variare dalla completa e permanente risoluzione del problema ad un sollievo di breve durata che necessita di ripetere il trattamento anche dopo poche settimane.

Lo stile di vita sano e la pratica quotidiana del Qi Gong sicuramente contribuiscono a supportare tutti i processi di guarigione”.

Il suo ultimo libro si intitola Tao Alimento dell’anima, potrebbe descriverci brevemente il contenuto?

“Questo libro tratta il tema della mente. Per semplificare il concetto, immaginiamo di dividere la nostra vita in tre elementi: fisico, energia e mente.

La maggior parte delle persone quando ha un problema fisico cerca la soluzione nelle medicine, nel medico, nello yoga, nello sport eccetera. Va tutto bene ma occorre tener presente che spesso una mancanza di armonia nella mente può generare malessere e degenerare in malattia.

Mi piace pensare a questo libro come a una medicina per la mente e se la mente starà meglio anche il fisico starà meglio e l’energia crescerà. 

Aiutare gli altri per esempio è un gesto d’amore. Come il sole che scalda il nostro corpo o come l’acqua che si adatta a tutto, in armonia con l’ambiente che la contiene.

Come l’aria che abbraccia tutti ma al contempo libera, o come la terra che tutti ospita ma che con umiltà si pone al di sotto di tutti. 

Leggendo questo libro spero si possa imparare a essere un po’ sole, un po’ terra, un po’ acqua, e un po’ vento, anche solo per qualche minuto ogni giorno”.

CONTATTI

 
Strada Genghe di Atto,101
47892 Acquaviva RSM
 
Strada Rovereta, 6
47891 Falciano RSM

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il modulo qui sotto e saremo lieti di risponderti entro 24 ore.

    Ho letto ed approvo le informative sulla Privacy Policy e sull'utilizzo dei Cookie Policy


    CONTATTI

    Strada Genghe di Atto,101
    47892 Acquaviva RSM
     
    Strada Rovereta, 6
    47891 Falciano RSM

    Vuoi ricevere maggiori informazioni?

    Compila il modulo qui sotto e saremo lieti di risponderti entro 24 ore.

      Ho letto ed approvo le informative sulla Privacy Policy e sull'utilizzo dei Cookie Policy