Bioterapia Infusionale

Conosciamo meglio il dott. Giuliano Pezzanera

Classe 1957, nasce a Marsciano in provincia di Perugia. Si laurea in Medicina e Chirurgia nel 1986 presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e l’anno seguente consegue l’abilitazione e l’iscrizione all’Ordine dei Medici della provincia di Roma e del Lazio.

Prosegue il suo percorso lavorativo nel settore della sanità, collabora in qualità di dirigente, con diverse Aziende Farmaceutiche nell’area Medica e Servizi destinati alle Strutture Ospedaliere pubbliche e private, su gran parte del territorio italiano e anche in ambito Europeo. 

Ha svolto numerose attività tra le quali quelle di operatore medico in alimentazione artificiale, terapia del dolore, cure palliative e processi di allestimento di impianti per terapie oncologiche in ambito ospedaliero.

Questo percorso durato oltre 15 anni, gli ha permesso di approfondire le proprietà curative dei farmaci somministrati per via endovenosa consentendogli di ampliare le sue conoscenze tanto che quella che era una sua passione, è diventata oggi, il suo lavoro principale.

Nel 2004 si è iscritto alla (S.A.E.T.) Scuola di Agopuntura Energetica e Tradizionale, fondata sugli insegnamenti del Maestro Maurice Mussat e diretta dal dott. Franco Menichelli, ove l’Energetica dei Sistemi Viventi (ESV) viene applicata all’agopuntura che, pur avvalendosi dei dati tradizionali della MTC, interpreta in modo logico e scientifico tali dati tradizionali anche in termini di Fisiologia.

In tutti questi anni di lavoro, ha sempre cercato di comprendere il carattere scientifico e umanistico della medicina, fino ad apprendere e considerare la salute e la malattia strettamente correlate alla natura fisica, sociale, psicologica e spirituale degli esseri umani.

Il suo percorso professionale l’ha portato ad abbracciare sempre più la “Medicina Biologica Integrata” e oggi si occupa esclusivamente di agopuntura, omeopatia e terapia infusionale.

 

Dott. Pezzanera, che cos’è la bioterapia infusionale? 

“La Bioterapia Infusionale consiste nella somministrazione, per via endovenosa, di sostanze normalmente presenti nel nostro corpo tra cui vitamine, aminoacidi e minerali.

Secondo numerose ricerche scientifiche, il nostro corpo ha bisogno di una certa quantità di minerali e vitamine, indispensabili per favorire il buon funzionamento dell’intero organismo. 

A volte però non riusciamo ad assimilare queste sostanze solo attraverso l’alimentazione, pertanto la terapia infusionale costituisce un valido supporto in merito.

Si tratta di una cura olistica che fa parte della Medicina Biologica Integrata e si basa sul concetto terapeutico di curare tutta la persona nella sua integrità e non solo l’organo o la funzione in cui si manifesta la patologia”.

Quando nasce la bioterapia infusionale?

“La bioterapia infusionale nasce nel 1991, grazie all’intuizione e all’esperienza clinica del dott. Ugo D’Abramo – che ho avuto il privilegio di conoscere e con cui ho avuto la fortuna di collaborare – che ha dedicato tutto se stesso alla promulgazione di questa terapia”.

Quali sono i benefici della Bioterapia infusionale?

“L’obiettivo di tale terapia è quello di fornire al nostro organismo le sostanze di cui è carente, nella maniera più efficace e immediata possibile; essa è infatti in grado di aumentare l’energia, migliorare le performance fisiche e mentali, disintossicare l’organismo, regolare il metabolismo e gli ormoni, riequilibrare e potenziare il sistema immunitario e di conseguenza ridurre stress e ansia.

Con la bioterapia infusionale inoltre possiamo migliorare le funzionalità del fegato – il nostro laboratorio chimico – nel quale si svolgono un’elevata quantità di reazioni molto complesse: metabolismo degli zuccheri, delle proteine e dei grassi, produzione della bile, eliminazione di sostanze tossiche, ecc..

La bioterapia ci permette anche di agire sulle funzionalità del micro e macro-circolo e favorire l’eliminazione dei radicali liberi. Queste sono solo alcune delle principali attività svolte, ma sono veramente innumerevoli i campi di azione di questa terapia”.

terapia-infusionale-biofarmaci

Quando è consigliata la bioterapia infusionale?

“La bioterapia infusionale può essere applicata a scopo preventivo, integrativo e curativo.

Le patologie per cui può essere utilizzata sono veramente innumerevoli: malattie autoimmuni (morbo di crohn, colite ulcerosa, lupus, psoriasi, artrite psoriasica, artrite reumatoide, ecc..), malattie neurodegenerative (demenze senili, parkinson, alzheimer, ecc..), deficit immunitari ed infezioni che non rispondono agli antibiotici, la sindrome disbetabolica (diabete in primis), la sindrome fibromialgica e quella da stanchezza cronica. Inoltre è molto efficace a supporto di chemio e radioterapie.

Ogni formulazione viene personalizzata in base al quadro clinico di ogni paziente, alla luce dei referti clinici.”.

Perché assumere queste sostanze per via endovenosa?

“Somministrare direttamente le sostanze nel torrente circolatorio garantisce un tasso di assorbimento elevatissimo e permette al professionista un’ampia scelta di sostanze da inserire nella terapia.

In questo modo viene bypassato il sistema digestivo gastro-intestinale che riduce notevolmente l’assorbimento di queste sostanze, se prese per via orale, e di conseguenza la loro biodisponibilità”.

Quali sono le sostanze che vengono utilizzate?

“Sono biofarmaci, ovvero sostanze contenute già nel nostro corpo quindi prive, per definizione, di effetti tossici e ripeto, detti biofarmaci possono essere personalizzati e modulati sulla base della specifica patologia del paziente e dell’entità della malattia”.

bioterapia-infusionale-vitaminica

Ci può fare un esempio di alcune terapie che lei utilizza frequentemente?

  • TERAPIA CON COMPLESSI VITAMINICI: i complessi vitaminici in infusione endovenosa aiutano ad aumentare la vitalità fisica e la lucidità mentale. Inoltre hanno una importantissima azione antiage.
  • TERAPIA CON GLUTATIONE: il glutatione è una delle sostanze antiossidanti e disintossicanti più efficaci prodotte dal nostro organismo ed è noto per migliorare notevolmente la disintossicazione e il processo di ricostruzione cellulare nel corpo.
  • SPINTA IMMUNITARIA CON VITAMINA C: questa terapia consiste nella somministrazione di dosi importanti di vitamina C, che, se assunta per via endovenosa ad alte concentrazioni, può aiutare il sistema immunitario a combattere virus, batteri e altri agenti patogeni. Per una protezione antiossidante ancora maggiore, può essere abbinata alla terapia con glutatione. Questa combinazione è molto utile per affrontare la stagione fredda nella quale si è maggiormente soggetti a stati influenzali.

Inoltre, sempre questa combinazione, arricchita con altri biofarmaci, ha una potente azione antiossidante (eliminazione di radicali liberi) ed un effetto anti age ulteriormente potenziato”.

Ci sono effetti collaterali?

“Sia che essa sia utilizzata a scopo preventivo o integrativo o curativo, non presenta effetti collaterali”.

Approfondimenti

CONTATTI

 
Strada Genghe di Atto,101
47892 Acquaviva RSM
 
Strada Rovereta, 6
47891 Falciano RSM

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Compila il modulo qui sotto e saremo lieti di risponderti entro 24 ore.

    Ho letto ed approvo le informative sulla Privacy Policy e sull'utilizzo dei Cookie Policy


    CONTATTI

    Strada Genghe di Atto,101
    47892 Acquaviva RSM
     
    Strada Rovereta, 6
    47891 Falciano RSM

    Vuoi ricevere maggiori informazioni?

    Compila il modulo qui sotto e saremo lieti di risponderti entro 24 ore.

      Ho letto ed approvo le informative sulla Privacy Policy e sull'utilizzo dei Cookie Policy